Contatti

Badu. Il cortile del mondo

Abbiamo tante volte provato ad immaginare, caro Badu, il tuo viaggio pericoloso e duro, da un paese ad un altro, col tuo papà, per salvarvi la vita e non dovremmo certo usare la stessa espressione quando partiamo per una vacanza,  magari convinti che sia alternativa, impegnativa o avventurosa. Noi, che prendiamo il trolley per l’aeroporto, … Continua a leggere Badu. Il cortile del mondo

AKHMAD. HO FOTOGRAFATO L’INFERNO

sdr A Baghdad non gli mancava nulla, ma il suo paese è stato sempre depredato da tutti: dagli americani e dall'Isis che hanno reso impossibile la sua vita, anzi la loro, visto che Akhmad è papà di quattro meravigliose bambine. Sono fuggiti insieme, per terra e per mare. Ad ogni violenza subita e prova superata, … Continua a leggere AKHMAD. HO FOTOGRAFATO L’INFERNO

REDA. Tra soprusi e cose meravigliose

Quella data non potrò mai dimenticarla perché mentre io trovavo la salvezza sbarcando in Italia, nello stesso giorno mio fratello Kemal veniva ucciso in un attentato in Egitto. Me lo disse la mamma al telefono. Ancora oggi non mi do pace quando penso che il giorno in cui mentre io mi salvavo, mio fratello moriva. … Continua a leggere REDA. Tra soprusi e cose meravigliose

LAMIN. Lo chef consiglia coraggio e ostinazione

Lamin, ragazzo del Gambia, approda ad Augusta col classico barcone di migranti nell’ottobre 2013. Minorenne, viene accolto da una famiglia affidataria, con decreto del Tribunale dei minori di Catania. Una volta maggiorenne, viene ospitato dal sistema SPRAR, per poi affrontare con coraggio una vita autonoma. Catapultato in un mondo totalmente nuovo, vive la sua esperienza … Continua a leggere LAMIN. Lo chef consiglia coraggio e ostinazione

LA PAROLA ALLA CIPOLLA

Agricoltura e migranti in Italia è un binomio che rimanda troppo spesso alla realtà dello sfruttamento, dei braccianti, del lavoro nero. Ma nella comunità di prima accoglienza per minori stranieri non accompagnati di San Mauro Torinese abbiamo scoperto che un orto può essere innanzitutto una nuova forma di protagonismo, nel momento in cui si decide … Continua a leggere LA PAROLA ALLA CIPOLLA

LASSU’ SULLE MONTAGNE. dagli alpini a Boubacar

Per i ragazzi della comunità le montagne sono una cosa che hanno davanti agli occhi, ma non ci sono mai stati. Siamo a Torino, circondati dalle montagne, ma per loro sono un panorama, nulla di più. Arrivano da Paesi senza rilievi: Bangladesh, Nigeria e Gambia. Il loro viaggio li ha portati sul mare, ma le … Continua a leggere LASSU’ SULLE MONTAGNE. dagli alpini a Boubacar

ALFRED. DALLA STRADA ALLE NOZZE

Qualche anno fa Alfred suonava alla porta della nostra nuova casa per chiedere l’elemosina, una bottiglia d’acqua, un frutto e qualche parola che fa sempre bene. Un po’ alla volta questo è diventato un appuntamento settimanale che ci ha permesso di conoscerci meglio anche se la sua difficoltà ad imparare la lingua italiana e la … Continua a leggere ALFRED. DALLA STRADA ALLE NOZZE

Aboubacar e il nonno. VITE MIGRANTI

Ero giovane, poco più che ragazzino, ma dove vivevo io avere la mia età significava già essere uomo. In una famiglia di molti fratelli e poche opportunità la scuola non era un’opzione, ed il lavoro era una necessità ed un dovere, le scelte erano poche, pochissime, d’altronde che scelte può avere un ragazzo in un … Continua a leggere Aboubacar e il nonno. VITE MIGRANTI

DEMBA. ITALIA COSA FAI? RIPENSACI…

In questi giorni immagino la  sorte delle persone che ho conosciuto in dieci anni di scuola  a migranti; storie che vengono ora scritte con le parole  aggressive del decreto“Sicurezza” che ne condannerà migliaia alla clandestinità  obbligata. Ripenso agli sguardi  incrociati: tesi per il  futuro, insicuri, uno sperare fiducioso nell'impossibile.  La storia di Demba, per esempio.  … Continua a leggere DEMBA. ITALIA COSA FAI? RIPENSACI…