Cura e ospitalità. Lo stile di Ahmed, il pastore.

Quando entro nella “stanza delle necessità”, che non è altro che una stanza piena di cose utili ed inutili che si accumulano a velocità incredibile, trovo Ahmed che ascolta le notizie che provengono dal suo paese o che dialoga al telefono con i suoi amici o che prega inginocchiato, rivolto a nord. Mi scuso perché … Continua a leggere Cura e ospitalità. Lo stile di Ahmed, il pastore.

Sulla soglia. Con Dounia

Capitava spesso di notare, nei corridoi della scuola, una ragazzina sempre sola. Mentre nelle aule del nostro Istituto superiore si rafforzava un originale progetto che utilizzava la musica per avvicinare i giovani e ridurre le discriminazioni e le disuguaglianze, quella presenza silenziosa in corridoio ci lasciava incuriositi, finchè un giorno, Dounia, questo è il suo … Continua a leggere Sulla soglia. Con Dounia

Un sabato sera in pandemia

“Come passeremo questo sabato sera insieme, l’ennesimo in zona rossa?” Mamadou è ormai rassegnato. È andato a prendere la sua ragazza Evelina alle fine del turno all’ospedale e non si aspettano nulla se non il divano e la tv. All’improvviso, ad una rotonda sulla Romea, entrambi notano il corpo di una persona sul ciglio della … Continua a leggere Un sabato sera in pandemia

Obaid, i giovani e l’orto all’Aventino

Nonostante sia sempre stato allegro e vivace, tutti abbiamo sempre notato in Obaid un velo di tristezza, un pensiero che ritorna a volte a rabbuiare le sue giornate nella nostra comunità di San Saba, a Roma. D’altra parte, basta riprendere uno dei suoi racconti nell’Afganistan dei talebani per riveder scorrere nei suoi occhi la paura … Continua a leggere Obaid, i giovani e l’orto all’Aventino

Questa volta “a casa loro”

Agadez, 29 gennaio 2021       Leggo e diffondo anch’io ogni 10 del mese le belle storie di vite condivise e pezzi di strada percorsi insieme in tante esperienze di inclusione che rendono più ricco il nostro Paese ma, ora che mi trovo in Niger, nel crocevia delle rotte migratorie del nord Africa, mi accorgo quanto è … Continua a leggere Questa volta “a casa loro”

Gallipoli.Dalla movida al pranzo della Caritas

L’estate del Covid è ormai un ricordo in questo autunno segnato dalla seconda onda della stessa pandemia ma tutti riconoscono che Gallipoli non può certo dire di non aver attratto migliaia di persone da tutta Italia. Nessuno però si accorge dell’esistenza di qualche centinaio di migranti invisibili che lavorano nella ristorazione o lungo le spiagge … Continua a leggere Gallipoli.Dalla movida al pranzo della Caritas

Finestre spalancate

L’alunno Andrei, come tanti alunni durante il lungo inverno di lockdown, fatica ad abituarsi a stare chiuso in casa, invece che incontrare a scuola ogni giorno i nuovi amichetti e le sue maestre, tra cui Marta. Perché non poter uscire a giocare, perché non poter partecipare tutti insieme, in classe, alle lezioni, correndo alla cattedra … Continua a leggere Finestre spalancate

COMPAGNI DI VIAGGIO. Gli amici di Youlsa

Quando in cooperativa le ore non passano più e l’affiancare i ragazzi si fa pesante per la responsabilità e l’impegno fisico che richiede vivere con persone affette dalla sindrome di Down, Youlsa si concentra e cerca in sé altre energie supplementari che trova sempre per tutti, perché tutti gli vogliono bene e lo apprezzano. “Quando … Continua a leggere COMPAGNI DI VIAGGIO. Gli amici di Youlsa