ESSERCI

Ne è passato di tempo da quando ci siamo conosciuti, tu con occhi spauriti e ancora pieni di mare non sapevi esprimere il tuo sgomento. Neanche “ciao” sapevi dire. Dicevano tutto solo i tuoi occhi neri. C’è voluta pazienza, c’è voluto impegno. Ma ce l’hai messa tutta: volevi fortemente farcela, e ce l’hai fatta davvero. Il tuo ottimismo, la tua fiducia, la tua voglia di vivere gioiosa e ingenua, la stessa che ti accomuna a mio figlio e a tutti i figli del mondo, mi ha conquistato, ed ha conquistato tutta la mia famiglia, della quale sei figlio e amico fidato. Hai capito che, oltre al lavoro, lo studio è importante, fa la differenza, per “esserci”, per partecipare, per migliorare sempre. Ed in questo, forse un piccolo merito ce l’ho anch’io. Ora parli e scrivi correntemente, sei autonomo ed io, giustamente, mi faccio da parte, come deve fare ogni mamma. Ma, confesso, sono contenta quando, la sera, prima di addormentarti, mi messaggi chiedendomi di aiutarti con quei benedetti riflessivi che proprio non ti entrano in testa. “Ok, grazie, ‘notte mamma!” . “Buonanotte, Khuram figliolo, sogni d’oro!”

Adrianamaggio_18_ESSERCI_FOTO

 

One thought on “ESSERCI

  1. c’è la tenerezza che nasce e non la puoi fermare quando gli occhi si incontrano e si percepiscono le emozioni dell’altro, c’è quella gioia insopprimibile che sgorga quando sai di aver dato amore e che questo amore ha generato gioia, ha dato speranza.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...